Bando per i piccoli comuni, per la Tuscia un’opportunità

“Un’occasione da non perdere per i piccoli comuni della Tuscia”. Lo afferma il consigliere regionale (Pd) Enrico Panunzi in merito al bando “Un paese ci vuole” da 2 milioni di euro per 254 comuni della Regione Lazio, con una popolazione inferiore ai 5mila abitanti, in uscita il 26 marzo. “I piccoli comuni rappresentano una straordinaria realtà culturale e sociale, che va valorizzata – prosegue il vice presidente della X Commissione -. Il bando mette a disposizione fondi per la riqualificazione urbana, il recupero di spazi dedicati alle attività culturali, il rilancio di attività tradizionali. Il tutto nell’ottica di sostenere azioni e interventi che fermino lo spopolamento dei territori e garantiscano servizi adeguati alle comunità locali”. Ogni comune potrà presentare una proposta di intervento, chiedendo il contributo regionale, erogato in conto capitale pari al 100% del costo totale, per un importo non superiore a 40 mila euro per singolo progetto. “Gran parte dei comuni della nostra provincia sono sotto i 5mila abitanti – conclude il consigliere regionale -. Per questo invito le amministrazioni a locali a presentare i progetti. Il bando è un’opportunità da sfruttare e una dimostrazione dell’attenzione dell’Amministrazione Zingaretti verso le realtà più piccole”.